antoniofalcoscrittore.it

21 settembre 2019

Menzione speciale per La stella a sei punte tra i 22 romanzi finalisti al concorso La quercia del Myr nella sezione Romanzi editi.

Una nuova recensione per Il cane che avrebbe dovuto chiamarsi Fido su SoloLibri.net a cura di Ornella Donna.

Leggete la mia intervista dell'11 marzo 2019, sulla pagina dell'Associazione SEU, Scrittori Emergenti Uniti.

QLibri - Network

Una nuova recensione per La stella a sei punte sul blog QLibri

"Una lettura intrigante per una trama ottimamente elaborata e pensata. Una prosa veloce e fresca conducono per mano il lettore, in una lettura che non può che affascinare. L’autore padroneggia con abile sapienza narrativa i meccanismi che caratterizzano il genere di letteratura a cui appartiene. Un giallo amaro, nero, ma non violento, dalle tinte fosche ed ombrose, che lo rendono ancora più attraente."

Leggi qui l'intera recensione

LA GILDA DEI LETTORI

Recensione di dicembre per La stella a sei punte a cura di Daniela Sardella sul blog La gilda dei lettori e sul blog Amabili letture!

"... Risultava davvero difficile lasciare la lettura, le novità si susseguivano velocemente accrescendo la mia curiosità. Le descrizioni dei luoghi e le emozioni manifestate dai personaggi sono talmente vivide da farti provare le stesse paure ..."

La stella a sei punte

Da maggio 2018 è disponibile il nuovo intenso e coinvolgente romanzo thriller.

Una famiglia serena, si ritrova improvvisamente nella disperazione: la figlia ventenne, Elena, scompare all'improvviso. A mettere luce sulla vicenda sarà chiamata la Squadra T, un neonato team di poliziotti che troverà in questa indagine il suo caso d'esordio.

Un romanzo corale, avvincente e ricco di colpi di scena con sullo sfondo la città di Torino.

Leggi alcuni brani

Guarda il booktrailer

Acquista il libro

Dove lo trovi?

Vai alla pagina dedicata al libro

La stella a sei punte (2018)

RECENSIONI

Vai alla pagina delle opinioni





Clicca sui banner qui sotto per le recensioni sui blog

Il cane che avrebbe dovuto chiamarsi Fido (2017)

Riccardo Martini è un pensionato che la mattina di Natale trova un cane nell'androne del palazzo in cui vive e, spinto da una curiosità (a tratti malsana), viene scaraventato in un incalzante succedersi di eventi misteriosi e colpi di scena, che lo accompagneranno mentre tenterà di capire che cosa si nasconde dietro l’incredibile giro di cani scomparsi e la misteriosa sparizione di Enzo, un suo ex collega.

Un giallo d'esordio leggero, frizzante e intrigante che incuriosirà il lettore conducendolo verso un finale sorprendente.

Leggi alcuni brani

Guarda il booktrailer

Vai alla pagina dedicata al libro

Il cane che avrebbe dovuto chiamarsi Fido (2017)

Disponibile la mia intervista sul blog Thriller Nord

"Se leggo un romanzo di Montalbano, mi lascio affascinare dalla strepitosa bravura di Camilleri, dai suoi intrighi e dalla sua scrittura, ma spesso rido, e di gusto, non posso farne a meno e questo aspetto mi diverte tantissimo. Se fossi riuscito, anche in minima parte, a far sorridere un mio lettore, ne sarei felice."

L'autore

Antonio Falco è nato nel 1973 a Moncalieri, ma vive da sempre a Torino. Laureato in Scienze dell’Educazione, lavora come informatico presso l’Università degli Studi della città in cui risiede. Marito, papà e ciclista amatoriale ha coltivato fin da bambino un’altra passione, quella per la lettura e i libri. Questo amore si è concretizzato nella stesura di un manoscritto che è diventato giorno dopo il romanzo d'esordio, un light-thriller poliziesco intitolato Il cane che avrebbe dovuto chiamarsi Fido.

Nel 2018, a maggio, è stato pubblicato, sempre nella collana Noir e Gialli de Il Ciliegio Edizioni, il nuovo thriller, intitolato La stella a sei punte.

Negli stessi giorni è stata data alle stampe da Historica Edizioni di Cesena la quarta antologia "Racconti dal Piemonte" per la quale è stato selezionato il suo racconto intitolato La finale.